VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BEL PAESE
Perdersi tra le bellezze d’Italia, senza perdersi il meglio.

I partner

Una serie di realtà a sostegno dell'evento, per dare voce alle eccellenze d'Italia con impegno comune e concreto.

Molte conferme e altrettante new entry tra i partner del Festival dei Sapori d’Italia, nomi di spicco nel panorama enogastronomico italiano, ma non solo: il sostegno all’evento proviene anche da associazioni come quella dei Borghi più Belli d’Italia, impegnata nella valorizzazione dei tesori dell’Italia minore e nella salvaguardia di antiche tradizioni, tramite proposte di turismo slow.

Legambiente rinnova il suo sostegno al Festival dei Sapori d’Italia, portando contenuti importanti sul palco di Salone del Podestà: si è parlato infatti di biodistretti, di valorizzazione delle economie e delle colture rurali attraverso modelli sostenibili di gestione dei territori, puntando l’attenzione sulle ipotesi di sviluppo di Comunità Energetiche e di impianti agrivoltaici che favoriscano la sostenibilità, la lotta al cambiamento climatico, la riduzione di emissioni di CO2 e dei costi dell’elettricità.

Anche Vivi Appennino mantiene saldamente la partnership con l’evento, esplicitando la rinnovata attenzione ai contenuti proposti dalla manifestazione con un talk-show dedicato alla Ciclovia dell’Appennino, in un viaggio tra paesaggi, storia arte, cultura ed enogastronomia lungo 3100 km.

Mielizia, con la sua selezione di mieli italiani di elevata qualità, è un’azienda che lavora strenuamente in difesa della sostenibilità ambientale e che non è nuova alla manifestazione. Per il secondo anno, infatti, si è schierata in prima fila per portare sul palco di Salone del Podestà racconti, ricette, laboratori per bambini, che facciano conoscere e apprezzare il delicato ecosistema delle api, il loro rapporto con il territorio, un equilibrio che è necessario difendere collettivamente.

Anche Conad – Sapori e Dintorni e Acqua Cerelia hanno rinnovato la partnership con il Festival dei Sapori d’Italia, alternandosi sul palco per portare contenuti di valore e focalizzare l’attenzione sull’eccellenza dei prodotti italiani, nonché sull’importanza della tutela di un territorio come l’Appennino, fonte di acque che sgorgano in un contesto naturale e di prodotti alleati del nostro “stare bene”.

Tra i partner del Festival dei Sapori d’Italia, nell’edizione 2023 si aggiungono Hausbrandt e Theresianer, due celebri brand che fanno capo alla stessa storica azienda triestina. Eccellenza del made in Italy, il caffè Haubrabd è distribuito in oltre 90 paesi nel mondo, mentre le birre Theresianer, nate dalla capacità imprenditoriale di Martino Zanetti e guidate dalla sapienza dei migliori mastri birrai, mantiene il suo primato di leader nelle pratiche commerciali sostenibili, nel rispetto sociale e dell’ambiente.