VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BEL PAESE
Perdersi tra le bellezze d’Italia, senza perdersi il meglio.
Gli Speciali DI CIBò. SO GOOD!

Gli imperdibili di Lizzano in Belvedere

A caccia di attività, non solo sportive, ma anche gustose? Ecco le 5 perle di Lizzano che, secondo noi, non potete lasciarvi sfuggire!

San Mamante a Lizzano in Belvedere

Quali sono le attività imprescindibili, da annotare nel vostro taccuino del perfetto viaggiatore dell’Appennino Bolognese? Se Lizzano in Belvedere è il vostro appoggio per sondare il territorio circostante, ecco una lista pronta all’uso di cose assolutamente imperdibili di Lizzano in Belvedere!

 

1. Tartufo, mon amour!

Se avete la fortuna di trovarvi a Lizzano in Belvedere durante il mese di ottobre, non potete perdervi la festa per eccellenza: la Tartufesta. Dedicata al prezioso fungo ipogeo di cui l’Appennino Bolognese è ricco, ogni anno coinvolge varie località montane in un esteso calendario di iniziative, tutte all’insegna della celebrazione della cucina locale.

2. Dove natura e cultura si incontrano

Dedicato agli amanti di cultura e natura: fate un bel giro al Centro visita di Pianaccio, a circa 5 km da Lizzano. Ne rimarrete stupiti! Un grande edificio risalente agli anni Venti, per metà dedicato all’ecosistema bosco e per l’altra metà destinato a celebrare il famoso scrittore e giornalista Enzo Biagi, nato proprio nella piccola frazione.

3. Esplorare un antico tesoro

Visitare la chiesa di San Mamante è di enorme interesse per gli appassionati di tesori storico-artistici. Le prime tracce della presenza di quest’antica pieve risalgono ai tempi dei Longobardi. A causa del suo pessimo stato di conservazione, l’edificio fu ricostruito nel 1931, ma i resti in stile bizantino testimoniano la sua più che millenaria presenza.

4. Formaggi di montagna

Non solo visite culturali, a Lizzano e dintorni, ma anche delle ottime fermate di gusto! La prima, immancabile, è al Caseificio Querciola, aderente al Consorzio Terre di Montagna, dove si produce, fra le altre eccellenze, un Parmigiano Reggiano di montagna superlativo!

5. A caccia di eccellenze gastronomiche

La seconda, per continuare ad allietare gli amanti dei prodotti caseari, è l’Azienda agricola La Casaccia, in località Casaccia-Gabba. Il podere si estende su una superficie di 90 ettari adibiti a prato-pascolo, ed è situato al confine con il Parco Regionale del Corno alle Scale. Oltre a prodotti agricoli biologici, formaggi, carne e salumi, tutti artigianali, non fatevi sfuggire una strepitosa coppetta del loro gelato artigianale.