VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BEL PAESE
Perdersi tra le bellezze d’Italia, senza perdersi il meglio.
LA TRADIZIONE è SERVITA

Asparagi e uova alla Bassanese con finale gourmet

Una ricetta veneta, tipicamente servita a Pasqua e facilissima da realizzare. Basta un tocco in più, però, per trasformarla in un piatto da chef!

Asparagi e uova alla Bassanese

Veloce, stagionale, tradizionale: la ricetta degli asparagi e uova alla Bassanese è la protagonista indiscussa della Pasqua in Veneto, che ben si presta ad essere replicata per tutta la stagione primaverile. Perfetta per imbastire un antipasto o un contorno di facile e rapida preparazione, ma anche per essere servita a un pic-nic tra amici. Vediamo passo dopo passo come realizzare la versione classica degli asparagi e uova alla Bassanese!
In ultimo, un piccolo suggerimento, una variazione sul tema, per dare un tocco gourmet a questo piatto della tradizione veneta.

 

Ingredienti per 4 persone

2 kg Asparagi Bianchi di Bassano DOP
8 uova fresche di gallina
olio extravergine di oliva
sale e pepe

 

Procedimento

Pelare la parte finale dell’asparago bianco con un pelapatate e fare dei mazzetti da 10. Legarli quindi con dello spago, facendo attenzione nel portare le punte alla pari. Tagliare la parte finale dell’asparago, circa 2 cm dal fondo. A parte, portare a ebollizione dell’acqua in una pentola capiente, salare e immergere i mazzetti in piedi fino a ¾ della loro altezza. Coprire e lasciar cuocere per circa 20 minuti. Cucinare quindi le uova in acqua bollente per circa 5 minuti. Togliere gli asparagi dall’acqua, adagiarli in un piatto, servire 2 uova a persona intere che verranno sminuzzate a piacere, e condire il tutto con olio extravergine di oliva, sale, pepe e aceto di vino.

 

Il tocco gourmet

Al posto delle uova sode come accompagnamento agli asparagi bianchi di Bassano DOP, potete optare per un delicato zabaione aromatizzato con un tocco di vino passito.

Per lo zabaione, procedete in questo modo: mettete in una terrina di acciaio 4 tuorli e sbatteteli con una frusta, regolando di sale e fate cuocere a bagnomaria. Il fuoco deve essere molto basso e l’acqua della pentola sottostante non deve mai bollire. Lavorate energicamente il composto fino a quando sarà omogeneo, quindi versate a filo il vino a piacere, continuando a mescolare. Se necessario, aggiungete un po’ di acqua per rendere lo zabaione più cremoso.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi