Pane di zucca, curcuma e semi di chia - CibòSoGood! Magazine

VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BEL PAESE

Perdersi tra le bellezze d’Italia, senza perdersi il meglio.
BRICIOLE D'AUTUNNO

Pane di zucca, curcuma e semi di chia

Bastano 3 ingredienti, impastati con amore, per creare un pane di zucca capace di accompagnare con garbo anche i piatti di un ristorante di livello

pane di zucca

Lo sentite anche voi il profumo delle spezie e della sontuosa regina della tavola autunnale? Il pane di zucca è una coccola di stagione che, impreziosita dalle inebrianti note gialle della curcuma, diventa ancora più magica, arricchita dai semi di chia. Per creare questo pane, è prevista una lavorazione speciale, ovvero la biga. Si tratta di un antichissimo metodo di pre-impasto, un “trucchetto” che migliora decisamente la qualità e il sapore del prodotto, pane o pizza che sia.

E ora, preparate gli strumenti e gli ingredienti: si parte con la ricetta, tutta farina del sacco dello chef Rino Duca del Ristorante Il Grano di Pepe” di Ravarino (MO)!

 

Ingredienti per la biga (pre fermento)
500 gr farina di media forza
225 ml acqua
5 gr lievito di birra

 

Ingredienti per l’impasto finale
500 gr farina di forza
300 gr polpa di zucca Delica cotta e frullata
5 gr curcuma
40 gr semi di chia
22 gr sale

Tempo totale di preparazione: 24 ore.

 

PROCEDIMENTO PER LA BIGA

Impastare velocemente gli ingredienti per la biga a mano, oppure con una planetaria per qualche minuto, fino a ottenere un’impasto a granuli grosso, non omogeneo, ma senza farina libera. Far quindi maturare la biga per circa 16/18 ore a 18/20 gradi circa.

 

PROCEDIMENTO PER L’IMPASTO FINALE 

In un’impastatrice a spirale o una planetaria con il gancio impastate a velocità 1 aggiungendo la biga, la farina di forza, la polpa di zucca, e l’acqua poco alla volta.
aumentate la velocità e aggiungere il sale e l’acqua fino a completo assorbimento. Dovrete ottenere un impasto dalla maglia glutinica elastica e una temperatura finale di 28° circa.

Far riposare fino al raddoppio della massa, quindi “stagliate” (rompete l’impasto) in pezzi da 500 gr circa, cui dare una preforma, quindi far riposare per mezz’oretta coperti con un telo. Dare una forma finale a filoncino o a pagnottina e mettere a lievitare per 2 ore circa. Infornare infine a 230°C (con vapore iniziale per qualche minuto), e cuocere per 22/24 minuti.

 

Rino Duca