I basotti, tra fantasia e necessità - CibòSoGood! Magazine

VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BEL PAESE

Perdersi tra le bellezze d’Italia, senza perdersi il meglio.
Specialità dell'Alto Savio

I basotti, tra fantasia e necessità

Dei semplici tagliolini che diventano magia: i basotti sono il piatto simbolo di una cucina povera, ma davvero prelibata.

Basotti

Quella della valle dell’Alto Savio è una cucina semplice e sobria, legata alla stagionalità e ai prodotti ai prodotti della terra. Un piatto su tutti, è la massima espressione della capacità di coniugare in modo esemplare fantasia e necessità: i basotti. Si tratta di una preparazione semplice, che un tempo caratterizzava il periodo dell’uccisione del maiale e che oggi resta un simbolo della tradizione di Bagno di Romagna, tutto l’anno!

 

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

4 uova
400 g di farina
Pecorino o Parmigiano Reggiano grattugiato
Pangrattato
Strutto o burro

 

PROCEDIMENTO

Preparare una sfoglia con le uova e la farina, tagliarla in tagliolini sottili. Nel frattempo, preparare un brodo di carne. Ungere con strutto o burro una teglia, spolverizzandola con pangrattato, quindi stendere un primo strato di tagliolini, da condire con un po’ di strutto e spolverizzare con formaggio grattugiato. Proseguire in questo modo con altri strati. Versare il brodo nella teglia fino a ricoprire il tutto e infornare a 150° C per 30-35 minuti. Sfornare quando si sarà formata una crosticina dorata e il brodo sarà completamente evaporato. Servire i basotti caldissimi tagliati a quadrotti. 

 

SCOPRI IL NOSTRO SPECIALE SU BAGNO DI ROMAGNA