UN EMOZIONANTE VIAGGIO FRA I SAPORI D’ITALIA

I prodotti DOP, IGP, Tipici e locali, fra storia e tradizioni del Bel Paese
IL PAESE DELLE DELIZIE

22 volte Franciacorta

Castello Bonomi presenta la nuova "Cuvée 22", nata dalla vinificazione dei suoi 22 cru, dedicata a tutti gli amanti del vino.

Il lavoro di Castello Bonomi inizia nel 1985 e ha portato alla creazione di un patrimonio di conoscenze di inestimabile valore che, grazie alla gestione della famiglia Paladin, ha permesso all’azienda di crescere sotto ogni punto di vista, fino a diventare un riferimento della Franciacorta.

Il fermento dell’azienda è in costante crescita e porta ogni giorno delle “new entry” in grande stile, come il neonato “Cuvée 22”, un Franciacorta che esprime tutte le note tipiche dello Chardonnay: frutta, ananas, pesca e albicocca alle quali si uniscono al naso i profumi di mela, fiori d’acacia e frutta secca. Un vino fresco, morbido e setoso con un retrogusto che richiama le sensazioni percepite al naso. Ottimo come aperitivo ma talmente piacevole da essere adatto a tutto pasto.

Castello Bonomi Cuvée 22Il nuovo “Cuvée 22” e il legame con il territorio

Cuvée 22 di Castello Bonomi è un Franciacorta fresco e d’impatto già a partire dalla sua etichetta, che raffigura in modo stilizzato e originale i terrazzamenti e la morfologia del Monte Orfano, con il castello al centro, simbolo dell’azienda. La creazione di questa cuvée nasce dalla volontà di Castello Bonomi di presentare un prodotto nuovo ma legato alla tradizione della sua terra di origine, grazie all’esperienza e alla profonda conoscenza che l’azienda ha del proprio territorio. Questo legame tra tradizione e innovazione ha dato vita ad una bottiglia dal blend unico, composto da sole uve Chardonnay raccolte da 22 porzioni dei cru aziendali.

L’obbiettivo è valorizzare il territorio franciacortino e soprattutto l’unità vocazionale di cui Castello Bonomi fa parte: il Monte Orfano.

I cru di Castello Bonomi

I cru sono stati selezionati per altitudine, morfologia del territorio, età del vigneto ed esposizione al sole, al fine di ottenere un Franciacorta che esprime piacevolezza e spiccata bevibilità esaltando al tempo stesso il carattere del territorio. La suddivisione dei vigneti in piccoli “cru” permette inoltre, un monitoraggio efficace delle vigne. Tutte le lavorazioni effettuate sono calibrate a seconda delle necessità di ogni singolo appezzamento e poiché i vini che ne derivano hanno caratteristiche diverse tra loro, la filosofia produttiva dell’azienda mira ad esaltare le singole caratteristiche di ciascuno.

La vinificazione dei 22 cru è effettuata singolarmente, al fine di creare condizioni ottimali per ogni singola partita. La fermentazione avviene a freddo e successivamente i vini rimangono sulle fecce in costante monitoraggio. Il blend, nasce dallo scrupoloso lavoro dello Chef de Cave che unisce i cru; seguono poi la rifermentazione, il contatto con i lieviti e infine l’affinamento in bottiglia.

 

L’iniziativa solidale

Casa Paladin, in questo particolare momento, ha deciso di dare il proprio contributo concreto donando 15€ all’opedale Sacco per ogni confezione #iobevoacasapaladin acquistata. Una confezione realizzata appositamente con sei prodotti perfetti per accompagnare ogni vostro piatto dall’aperitivo al dessert.

La confezione comprende:

– Prosecco DOC Millesimato ExtraDry – Paladin
– Cuvée 22 Franciacorta DOCG Brut – Castello Bonomi
– Sauvignon Blanc Turranio – Bosco del Merlo
– Capotondo Chianti Classico Annata 2016 – Castelvecchi
– Valpolicella Superiore Ripasso DOC 2016 – Casa Lupo
– Soandre Verduzzo Passito – Bosco del Merlo