VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BEL PAESE

Perdersi tra le bellezze d’Italia, senza perdersi il meglio.
PROTAGONISTI ALLA RIBALTA

Folonari potenzia la linea di alta gamma

Il nuovo “Baia Al Vento Bolgheri Superiore” Doc nasce nella Tenuta “Campo al Mare” di Castagneto Carducci, adagiata sul Tirreno...

Un vino di nobile lignaggio è da poco sgorgato dai vigneti accarezzati dalla brezza del Tirreno, nella tenuta di Ambrogio e Giovanni Folonari a Castagneto Carducci (LI). È il nuovo “Baia Al Vento Bolgheri Superiore DOC” che si propone sul mercato come cru “Campo al Mare”: 30 ettari vitati con terreni franco argillosi, ricchi di scheletro, eccezionalmente vocati alla produzione vitivinicola in stile bordolese e con ulteriori 5 ettari appena impiantati.

Bolgheri, non è solo famosa per i “cipressi alti e schietti” immortalati dal suo grande poeta Giosuè Carducci, ma oggi rappresenta una delle zone vitivinicole più prestigiose. Siamo nella culla della moderna enologia italiana che ha visto vini della costa toscana arrivare nell’Olimpo dei migliori vini al mondo. Qui Ambrogio e Giovanni Folonari nelle loro tenute producono il Campo al Mare Bolgheri Rosso DOC, Campo al Mare Bolgheri Rosato DOC e Campo al Mare Bolgheri Vermentino DOC. A queste etichette si aggiunge ora il nuovo “Baia al Vento Bolgheri Superiore DOC” che, con un blend rinnovato, un affinamento maggiore e un nuovo elegante packaging si posiziona al vertice delle eccellenze vitivinicole italiane.

Cibò So Good Magazine ha dato voce ad alcuni dei volti dell’azienda in questa intervista.

“Tra i top di gamma della nostra azienda – sottolinea Bruno Alvisini, Amministratore Delegato della Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute – un vino reso più moderno a seguito di una attenta modifica dell’uvaggio che ha donato più eleganza, persistenza ed un profilo sensoriale nuovo che lascia il posto a piacevoli note fruttate – continua Alvisini. L’obiettivo è posizionare questa prestigiosa etichetta nell’alta ristorazione italiana, nei mercati strategici del nord Europa e del continente americano, quest’ultimo storico per le Tenute Folonari”.
“Vinificare Merlot in purezza a Bolgheri, a volte, per peculiarità climatiche, può risultare nel bicchiere un vino fin troppo pastoso e opulento – aggiunge Roberto Potentini, enologo della Ambrogio e Giovanni Folonari Tenute – per questo abbiamo definito una modifica del blend con l’utilizzo anche del 50% di Cabernet Franc oltre al 50% di Merlot. Un nuovo stile di maturazione ed affinamento hanno originato un vino che ritengo sia la sintesi dei termini < eleganza, potenza, carattere, longevità >. Il Bolgheri Superiore DOC Baia al Vento della Tenuta Campo al Mare – conclude Potentini – è un bellissimo esempio dell’evoluzione del concetto di tradizione attraverso una gestione aggiornata della viticoltura e dell’enologia, per arrivare allo scopo unico del nostro fare: la piacevolezza emozionale dei nostri vini”.

“La prospettiva futura della Tenuta di Campo al Mare è oggi, con l’avvento della nuova etichetta Baia al Vento, quella di ottenere una maggiore riconoscibilità ed un radicamento sul territorio – aggiunge il Presidente Giovanni Folonari -. In tal senso stiamo valutando attentamente l’ampliamento dei vigneti e il lancio di ulteriori vini con l’utilizzo di nuovi blend sperimentando inoltre le vinificazioni di vitigni in purezza.”