VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEL BEL PAESE

Perdersi tra le bellezze d’Italia, senza perdersi il meglio.
FRA TRADIZIONE E CREATIVITÀ

Sugo con la salsiccia o “campidanese” – Sardegna

Una ricetta tipica della zona del Campidano, ma ormai diffusa in tutta l'isola, preparata con un ragù di salsiccia e pecorino.

Si tratta di una ricetta di grande gusto e personalità, proveniente dal territorio algherese, che valorizza ingredienti tipici come la salsiccia, l’alloro e il formaggio pecorino. La pasta perfetta da abbinare a questo sugo, la più tipica della cucina sarda, sono i malloreddus, il cui nome deriverebbe dal sardo
campidanese “malloru”, che significa toro. Con il diminutivo “malloreddus” si indicano quindi i vitellini, la cui forma sarebbe ricordata dai piccoli gnocchetti sardi, conosciuti oramai anche fuori dalla Sardegna.

 

INGREDIENTI PER 6 PORZIONI
300 g di salsiccia fresca sarda
100 g di burro
5 uova
1 mestolo di brodo di carne
½ cipolla tritata
2 spicchi di aglio, 2 foglie di alloro
½ bicchiere di vino bianco
Pecorino grattugiato
1 cucchiaio di Olio EVO
Sale, pepe nero

 

PROCEDIMENTO
In una casseruola scaldare burro e olio, quindi rosola re il trito di cipolla, gli spicchi d’aglio e le foglie di alloro (da togliere a fine cottura) Appena la cipolla è dorata, unire la salsiccia tagliata a dadini, irrorare con il vino e fare cuocere fino ad asciugarlo. Lessare la pasta a metà cottura, scolarla e unirla al condimento; mescolare bene, poi versate il brodo. Ancora circa 10 minuti di cottura, quindi aggiungere le uova sbattute, insaporire con sale e pepe, spolverizzare di formaggio e servire.

Perfetto con malloreddus, ciuccionis, rigatoni e un bicchiere di vino Rosso di Dorgali, Carignano o Monica nero.